NUMERO 10:  15 dicembre 2019. 3 Avvento.

Noi, una Chiesa dal CUORE GRANDE. La Candela del…“CUORE”.

Carissimi, per prepararci al Natale questa domenica accendiamo la candela del “CUORE”.

«I ciechi riacquistano la vista… ai poveri è annunciato il Vangelo» (Mt 11, 5)

Questa terza candela che ora accendiamo illumini il nostro cammino verso il Natale! È la LUCE DEL CUORE GRANDE, la fiamma della gioia che offriamo e riceviamo: la gioia che vediamo fiorire nel sorriso di un amico, nel volto di un anziano, nelle parole di un nuovo arrivato. È la gioia che riceviamo da chi ci accoglie, ci aiuta e ci perdona. Vieni, Signore Gesù, tu sei la luce del mondo! Tu sei la nostra salvezza!

A volte noi cristiani ci siamo presentati al mondo come Chiesa egoista, chiusa, indifferente, sempre pronti a parlare e a giudicare ma senza essere capaci di fare il passo dell’empatia per comprendere realmente la situazione che le persone stavano realmente vivendo. Il vero cristiano utilizza il metodo del discernimento per capire fino a che punto bisogna applicare la legge e come farlo. La legge di Dio è strada sicura che porta alla Salvezza non può diventare strumento di condanna che porta alla disperazione.

Papa Francesco in Evangelii Gaudium 44 scrive: «Bisogna accompagnare con misericordia e pazienza le possibili tappe di crescita delle persone che si vanno costruendo giorno per giorno… Un piccolo passo, in mezzo a grandi limiti umani, può essere più gradito a Dio della vita esteriormente corretta di chi trascorre i suoi giorni senza fronteggiare importanti difficoltà. A tutti deve giungere la consolazione e lo stimolo dell’amore salvifico di Dio, che opera misteriosamente in ogni persona, al di là dei suoi difetti e delle sue cadute».

È Natale ogni volta che speri con quelli che disperano nella povertà fisica e spirituale. È Natale ogni volta che riconosci con umiltà i tuoi limiti e la tua debolezza. È Natale ogni volta che permetti al Signore di rinascere per donarlo agli altri. (S. Madre Teresa)

Chi nel cammino della vita ha acceso anche soltanto una fiaccola nell’ora buia di qualcuno non è vissuto invano. Non esiste povertà peggiore che non avere amore da dare…

Il vostro Parroco

Don Gianmarco Pernice

Post recenti
Scrivici

Inviaci una mail per domande e chiarimenti, risponderemo il prima possibile.